• bg
    MARE

San Francesco nelle Marche, itinerari e suggestioni

Ordina secondo la successione temporale che immagini

Abbazie, Eremi e Monasteri

Fabriano (Valleremita) - Eremo di Santa Maria di Valdisasso

Fabriano
Abbazie, Eremi e Monasteri

Ancona – Convento San Francesco ad Alto

Ancona
Cattedrali, Chiese e Santuari

Apiro – Chiesa di S. Francesco di Favete

Apiro
Architettura e paesaggio

Ascoli Piceno – Piazza Arringo

Ascoli Piceno
Cattedrali, Chiese e Santuari

Appignano - Chiesa di S. Francesco in Forano

Appignano
Cattedrali, Chiese e Santuari

Osimo - Basilica di S. Giuseppe da Copertino

Osimo
Abbazie, Eremi e Monasteri

Sarnano - Convento di Roccabruna

Sarnano
Cattedrali, Chiese e Santuari

Staffolo – Fonte di San Francesco

Staffolo
Cattedrali, Chiese e Santuari

San Severino Marche - Chiesa e Convento San Salvatore in Colpersito

San Severino Marche
Le Marche sono intrise della figura di San Francesco d’Assisi, per vicinanza geografica all’Umbria, per affinità elettiva e perché, fin dalla prima ora, esse lo accolsero. Il primo viaggio storicamente documentato di San Francesco nelle Marche risale infatti al 1208 e riguarda, in particolare, la cosiddetta Marca di Ancona; ad esso ne seguirono numerosi altri  fino al 1219, a testimonianza  del profondo legame fra il Santo e la nostra Regione. Nel 1282 la provincia della Marca aveva ben 85 conventi francescani con 1500 frati; ogni convento era dotato di una biblioteca e le confraternite gestivano ospedali ed istituzioni caritative. Inoltre la presenza dei frati comportò la committenza di numerose opere d’arte: crocifissi, dipinti su tela, polittici, gruppi scultorei. Il Francescanesimo ha abbracciato, nella nostra regione, le molteplici forme della vita sociale dei secoli passati, segnando in modo significativo la storia culturale e religiosa delle Marche. Nell'itinerario i luoghi marchigiani che videro l’effettiva presenza del Santo.

Inserisci il nome del tuo itinerario

Per salvare il tuo itinerario è necessario registrarti o loggarti(se sei giá registrato).

Salvando l'itinerario potrai consultarlo successivamente e potrai utilizzarlo come guida quando inizierai la tua visita nelle Marche