• bg
    MARE

Monachesimo nelle Marche: le abbazie

Ordina secondo la successione temporale che immagini

Abbazie, Eremi e Monasteri

Apiro - Abbazia di S. Urbano sull'Esinante

Apiro
Abbazie, Eremi e Monasteri

Tolentino - Abbazia S. Maria di Chiaravalle di Fiastra

Tolentino
Abbazie, Eremi e Monasteri

Santa Vittoria in Matenano - Priorato di Santa Vittoria in Matenano

Santa Vittoria in Matenano
Abbazie, Eremi e Monasteri

Amandola - Abbazia dei Ss. Ruffino e Vitale

Amandola
Abbazie, Eremi e Monasteri

Fermo - Abbazia di San Marco alle Paludi

Fermo
Abbazie, Eremi e Monasteri

Chiaravalle - Abbazia di S. Maria in Castagnola

Chiaravalle
Abbazie, Eremi e Monasteri

Sant'Elpidio a Mare - Abbazia di S. Croce all'Ete

Sant'Elpidio a Mare
Abbazie, Eremi e Monasteri

Genga - Abbazia di San Vittore delle Chiuse

Genga
Abbazie, Eremi e Monasteri

Corridonia - San Claudio al Chienti

Corridonia
Abbazie, Eremi e Monasteri

Montecosaro - Abbazia di S. Maria a piè di Chienti

Montecosaro
Abbazie, Eremi e Monasteri

Montelupone - Abbazia di San Firmano

Montelupone
Abbazie, Eremi e Monasteri

Pollenza - Abbazia di Santa Maria di Rambona

Pollenza
Abbazie, Eremi e Monasteri

Sirolo - Badia di San Pietro al Conero

Sirolo
Abbazie, Eremi e Monasteri

Montelabbate - Abbazia di S. Tommaso in Foglia

Montelabbate
Abbazie, Eremi e Monasteri

Fabriano - Abbazia di S. Salvatore in Valdicastro

Fabriano
Abbazie, Eremi e Monasteri

Sarnano - Abbazia di Santa Maria e San Biagio

Sarnano
Abbazie, Eremi e Monasteri

Serra San Quirico - Abbazia di Sant’Elena

Serra San Quirico
Abbazie, Eremi e Monasteri

Maiolati Spontini - Abbazia di S. Maria delle Moie

Maiolati Spontini
Abbazie, Eremi e Monasteri

Jesi - Abbazia Santa Maria del Piano

Jesi
Abbazie, Eremi e Monasteri

Fiastra ( frazione Acquacanina) - Abbazia di S. Maria in Rio Sacro

Fiastra
Abbazie, Eremi e Monasteri

Fabriano - Abbazia di S. Biagio in Caprile

Fabriano
Abbazie, Eremi e Monasteri

Sassoferrato - Abbazia di Santa Croce dei Conti

Sassoferrato
Abbazie, Eremi e Monasteri

San Lorenzo in Campo - Abbazia di S. Lorenzo

San Lorenzo in Campo
Abbazie, Eremi e Monasteri

Acqualagna - Abbazia di S. Vincenzo al Furlo

Acqualagna
Abbazie, Eremi e Monasteri

Borgo Pace - Abbazia di S. Michele Arcangelo

Borgo Pace
Abbazie, Eremi e Monasteri

Ancona - Abbazia di Santa Maria di Portonovo

Ancona
Le Marche sono costellate da circa un centinaio di abbazie, spesso a breve distanza l'una dall'altra. Nella sezione Da vedere le più importanti aperte al pubblico, che raccontano il fiero Medioevo di questa regione. 

Visitare un'abbazia rappresenta un momento di conoscenza e di meditazione unico: tra i molti primati che le Marche detengono, infatti, va annoverato anche quello di essere state tra le prime aree geografiche della penisola ad aver accolto il fenomeno del Monachesimo, un movimento spirituale nato in Oriente nel III sec. d.C., diffusosi in Occidente già nel VI sec. grazie alla carismatica personalità di S. Benedetto da Norcia: la sua Regola, infatti, prima vera costituzione scritta del Monachesimo, basata sulla dignità del lavoro e sulla santità della preghiera, rappresenta l’avvio di un nuovo modello di vita che avrà enorme diffusione in Europa e costituirà uno dei pilastri nel processo di formazione della civiltà occidentale. Agevolate dall’accessibilità dei percorsi vallivi, dal Foglia al Tronto, già fin dai secc. VII e VIII le Marche si popolarono di cenobi e monasteri (tra cui spiccano quelli fondati da San Romualdo dell'Ordine camaldolese), spesso a breve distanza l’uno dall’altro, lungo le vie percorse dai primi romei, i pellegrini che andavano a Roma.

Una decisiva spinta alla propagazione del movimento viene impressa dall’edificazione di numerose abbazie che si pongono come veri e propri baluardi di fede e di religiosità, dando origine al tempo stesso a cellule aggregative ed economicamente organizzate, connotate da forti contenuti sociali e culturali all’interno del lento e complesso processo di formazione della società medioevale.
 

Inserisci il nome del tuo itinerario

Per salvare il tuo itinerario è necessario registrarti o loggarti(se sei giá registrato).

Salvando l'itinerario potrai consultarlo successivamente e potrai utilizzarlo come guida quando inizierai la tua visita nelle Marche