• bg
    MARE

I grandi Santuari

Ordina secondo la successione temporale che immagini

Cattedrali, Chiese e Santuari

Loreto - La Basilica della Santa Casa

Loreto
Cattedrali, Chiese e Santuari

Montefortino - Santuario della Madonna dell’Ambro

Montefortino
Cattedrali, Chiese e Santuari

Ostra - Santuario Madonna della Rosa

Ostra
Cattedrali, Chiese e Santuari

Monteprandone - Santuario Santa Maria delle Grazie e San Giacomo della Marca

Monteprandone
Cattedrali, Chiese e Santuari

Porto Sant'Elpidio - Santuario dell'Addolorata

Porto Sant'Elpidio
Cattedrali, Chiese e Santuari

Jesi - Santuario della Madonna delle Grazie

Jesi
Cattedrali, Chiese e Santuari

Osimo - Santuario della Beata Vergine Addolorata

Osimo
Cattedrali, Chiese e Santuari

Osimo - Basilica di S. Giuseppe da Copertino

Osimo
Cattedrali, Chiese e Santuari

Mondolfo - Santuario della Madonna delle Grotte

Mondolfo
Cattedrali, Chiese e Santuari

Ascoli Piceno - Santuario di S. Emidio alle Grotte

Ascoli Piceno
Cattedrali, Chiese e Santuari

Genga - Tempietto ottagonale nelle grotte

Genga
Cattedrali, Chiese e Santuari

Tolentino - La Basilica di San Nicola

Tolentino
Cattedrali, Chiese e Santuari

Visso - Santuario di S. Maria di Macereto

Visso
La Basilica della Santa Casa di Loreto
Le Marche, terra di spiritualità, hanno visto nel tempo sorgere numerosi Santuari tuttora meta di costanti pellegrinaggi. Tra i più noti e visitati, oltre la Santa Casa di Loreto e quello di San Nicola di Tolentino, spicca il Santuario di Macereto, nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, a Visso. La tradizione vuole che il 12 agosto 1359, nel trasportare una statua lignea della Madonna con Bambino da Loreto al Regno di Napoli, i muli facenti parte della carovana si fermarono in ginocchio sul sito attualmente occupato dal santuario e da lì non vollero più ripartire. Nella provincia di Ancona, ad Ostra si trova il Santuario della Madonna della Rosa. A causa dei prodigi operati dalla Madonna della Rosa e del conseguente afflusso di pellegrini, l’originaria e modesta edicola, edificata nel 1666, venne trasformata in una chiesetta per poi divenire, a metà del Settecento, un maestoso tempio. A Jesi sorge invece il Santuario della Madonna delle Grazie, sviluppatosi da una primitiva edicola, dove era affrescata l'immagine della Vergine, poi trasformata in chiesa nel 1456, per ringraziare la Madonna di aver liberato la città dalla peste.
Continua la visita dei più importanti Santuari delle Marche.

Inserisci il nome del tuo itinerario

Per salvare il tuo itinerario è necessario registrarti o loggarti(se sei giá registrato).

Salvando l'itinerario potrai consultarlo successivamente e potrai utilizzarlo come guida quando inizierai la tua visita nelle Marche