• bg
    MARE

I Borghi più belli d'Italia

Ordina secondo la successione temporale che immagini

Località

Cingoli

Cingoli
Località

Vallefoglia - Montefabbri

Vallefoglia
Località

Corinaldo

Corinaldo
Località

Frontino

Frontino
Località

Gradara

Gradara
Località

Grottammare

Grottammare
Località

Macerata Feltria

Macerata Feltria
Località

Mondolfo

Mondolfo
Località

Matelica

Matelica
Località

Mondavio

Mondavio
Località

Monte Grimano Terme

Monte Grimano Terme
Località

Montecassiano

Montecassiano
Località

Montecosaro

Montecosaro
Località

Montefiore dell'Aso

Montefiore dell'Aso
Località

Montelupone

Montelupone
Località

Moresco

Moresco
Località

Offagna

Offagna
Località

Offida

Offida
Località

San Ginesio

San Ginesio
Località

Sarnano

Sarnano
Località

Treia

Treia
Località

Visso

Visso

I borghi più belli d'Italia nelle MarcheMolti degli incantevoli borghi marchigiani fanno parte dei Borghi più belli d'Italia, club nato nel 2001, con l'intento di contribuire a salvaguardare quei piccoli centri o singole frazioni, dallo spiccato interesse artistico e storico che, trovandosi al di fuori dei principali circuiti turistici, rischiano di essere dimenticati. In collina: Cingoli, Corinaldo, Gradara, Grottammare, Matelica, Mondolfo, Montecassiano, Montecosaro, Montefabbri, Montefiore dell'Aso, Montelupone, Moresco, Offagna, Offida, San Ginesio, Treia. In montagna: Frontino, Macerata Feltria, Monte Grimano Terme, Sarnano, Visso.

Venendo da nord, ad esempio, nella provincia di Pesaro Urbino, si incontrano: Gradara, un imponente castello con borgo annesso perfettamente conservato, noto come quinta della storia d’amore tra Paolo e Francesca, immortalata da Dante nell’Inferno; il borgo di Mondavio, con la sua fortezza, la Rocca Roveresca di Francesco di Giorgio Martini e quello di Montefabbri, il cui impianto urbanistico medievale gli conferisce un suggestivo colpo d’occhio.Proseguendo si trovano il borgo di Corinaldo, un’opera d’arte collettiva, che vanta una cerchia di mura lunga quasi 1 km, conservata perfettamente; in prossimità, sorge il borgo di Offagna, il cui incantevole centro storico è racchiuso all’interno delle antiche Mura Castellane, risalenti al XII sec. Nella provincia di Macerata, arroccati sulle verdi e tondeggianti colline, sorgono Matelica, dove oggi tradizioni e storia convivono con l’innovazione e lo sviluppo, e Montecosaro, che con il suo castello in cima al colle sembra protendere verso il cielo. Nell’entroterra si trovano: il borgo di Cingoli, conosciuto anche come “il balcone delle Marche”, il cui centro storico si trova a ben 631 mt di altezza e accoglie un capolavoro di Lorenzo Lotto, la Madonna del Rosario; Treia, le cui mura duecentesche unitamente ai palazzi neoclassici ne fanno un borgo elegante. Proseguendo arroccati su un colletroviamo Montecassiano e Monte Lupone, uno dei piccoli centri che meglio ha conservato le testimonianze della propria storia, con le mura castellane e le quattro porte d'ingresso. Ancora più a sud nella provincia di Macerata, in zone più elevate, vicino al Sasso Tetto sorge il borgo di Sarnano, famoso per le sue sorgenti termali. Non molto lontano si trova San Ginesio, un altro paesino murato con una magnifica piazza che si erge sullo sfondo azzurro dei Monti Sibillini, dove ha sede anche il borgo di Visso, situato a più di 600 m di quota, sede del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Nella provincia di Ascoli Piceno, invece, incontriamo: Moresco e Montefiore dell'Aso, eretti sui versanti contrapposti della valle del fiume Aso. A Moresco s’innalza una particolare torre eptagonale mentre a Montefiore si conservano bene alcuni torrioni e alcune porte della cinta originaria risalente ai secoli XV e XVI, oltre che il polo museale di S. Francesco che conserva uno splendido Trittico di Catlo Crivelli. Spostandosi verso la costa, si trovano Grottammare con il suo borgo arroccato su di una altura a picco sulle acque e, più all’interno, Offida, racchiuso da una cerchia di mura castellane.

Inserisci il nome del tuo itinerario

Per salvare il tuo itinerario è necessario registrarti o loggarti(se sei giá registrato).

Salvando l'itinerario potrai consultarlo successivamente e potrai utilizzarlo come guida quando inizierai la tua visita nelle Marche