• bg
    MARE

Camerino, capitale della Signoria dei Da Varano

Ordina secondo la successione temporale che immagini

Architettura e paesaggio

Camerino - Rocca Borgesca

Camerino
Architettura e paesaggio

Camerino - Rocca Varano

Camerino
Architettura e paesaggio

Camerino - Rocca d'Ajello

Camerino
Musei

Castelraimondo - Castello di Lanciano e Museo Maria Sofia Giustiniani Bandini

Castelraimondo
Architettura e paesaggio

Valfornace - (località Pievebovigliana) Castello di Beldiletto

Valfornace
Architettura e paesaggio

Gagliole – Rocca dei Da Varano

Gagliole
Architettura e paesaggio

Camerino - Palazzo Ducale

Camerino
Abbazie, Eremi e Monasteri

Camerino - Monastero di S. Chiara

Camerino
Architettura e paesaggio

Camerino - Tempio dell'Annunziata

Camerino
Cattedrali, Chiese e Santuari

Camerino - Cattedrale di Santa Maria Annunziata

Camerino
Musei

Camerino - Museo e Pinacoteca Diocesana G. Boccanera

Camerino
Musei

Camerino - Museo della Basilica di San Venanzio

Camerino

La famiglia dei Da Varano resse le sorti di Camerino dalla seconda metà del 1200 fino al 1539. La signoria di Giulio Cesare da Varano (1464-1502) segnò il massimo splendore della città. La grandezza del signore di Camerino si esplicò soprattutto nelle imprese militari. Molteplici sono le rocche che caratterizzano Camerino e il territorio circostante: la Rocca Borgesca (Camerino), la Rocca Varano, oggi museo (loc. Sfercia di Camerino) la Rocca d’Aiello (Camerino), il Castello di Lanciano, oggi museo (Castelraimondo) e Beldiletto (Pievebovigliana).

Tra gli edifici di architettura civile promossi dai Da Varano, di notevole interesse è il Palazzo Ducale di Camerino, oggi sede dell’Università degli Studi. A Esanatoglia i Varano eressero nel sec. XIV una residenza fortificata (l’attuale Palazzo Comunale), oggetto di recenti restauri post-sisma 1997, durante i quali è emerso un singolare ciclo pittorico di giostranti a cavallo.

I Da Varano istituirono anche edifici religiosi come il Monastero di Santa Maria Nova a Camerino, che solo successivamente fu dedicato a Santa Chiara e il Tempio dell’Annunziata, costruito fra il 1493 ed il 1508 nei pressi della quale secondo la leggenda, si sarebbe rifugiata un’icona della Madonna fuggita dalla casa di un bestemmiatore.

Inserisci il nome del tuo itinerario

Per salvare il tuo itinerario è necessario registrarti o loggarti(se sei giá registrato).

Salvando l'itinerario potrai consultarlo successivamente e potrai utilizzarlo come guida quando inizierai la tua visita nelle Marche